mercoledì 31 agosto 2016

SHADOWHUNTERS CITTÀ DEL FUOCO CELESTE DI CASSANDRA CLARE

Ciao a tutti come state?
So che oggi è mercoledì e quindi dovrebbe esserci la rubrica sui film, ma il blog per ora non è ancora tornato completamente attivo di conseguenza non so ancora quando ripartirà a pieno ritmo :)
Oggi vi parlo dell'ultimo Shadowhunters
TITOLO: Città del fuoco celeste
AUTORE: Cassandra Clare
EDITORE: Mondadori
Pagine: 731
Costo: 11€
Valutazione: 4/5
TRAMA: Erchomai, ha detto Sebastian. Sto arrivando. E ancora una volta sul mondo degli Shadowhunters cala l'oscurità. Mentre tutto intorno a loro cade a pezzi, Clary, Jace e Simon devono unirsi con tutti quelli che stanno dalla stessa parte, per combattere il più grande pericolo che la società dei Nephilim abbia mai affrontato: Sebastian, il fratello di Clary. Il traditore, colui che ha scelto il male. Nulla, in questo mondo, può sconfiggerlo, e i tre, uniti da un legame profondo e indissolubile, sono costretti a cercare un altro mondo dove l'estremo scontro abbia una speranza di vittoria. Il mondo dei demoni. Ma il prezzo da pagare sarà altissimo. Molte vite saranno perdute per sempre, e l'amore sarà sacrificato per un bene più grande: scongiurare la distruzione definitiva di un mondo che non sarà mai più lo stesso. Perché la fine degli Shadowhunters è anche il loro inizio.
COMMENTO:Finalmente sono riuscita a leggere anche l’ultimo libro della saga.
Devo ammettere che mi è piaciuto moltissimo ma allo stesso tempo mi ha anche un po’ deluso. Non posso dirvi in cosa esattamente mi ha deluso perché in realtà neanch’io lo so bene.
Questo libro però mi ha fatto innamorare di Emma, una delle protagoniste della nuova trilogia della Clare “La signora di mezzanotte”.
Emma è solo una ragazzina ma ha molto coraggio, coraggio che la porterà ad essere una grandissima shadowhunter.
La battaglia tra gli shadowhunters e gli ottenebrati è stata veramente stupenda, anche se ovviamente mi dispiaceva troppo per tutti quelli che Sebastian aveva trasformato, soprattutto per Amatis, la sorella di Luke. 
Poi in questo libro, più degli altri, ho odiato le fate perché sono state davvero stronze. Ho sempre odiato le fate perché hanno sempre avuto quel carattere saccente. 
Devo ammettere però che sono davvero stata felice per Jace e Clary perché in questo libro finalmente sono davvero riusciti a stare insieme, ma soprattutto sono stati sdolcinati l’uno con l’altro.
Mi è invece dispiaciuto sia per Alec e Magnus sia per Isabelle e Simon.
Per la Malec perché già nel precedente avevano avuto dei problemi che poi continuano finché alla fine si risolve, meno male, perché io li amo alla follia, adoro soprattutto Magnus.
Mentre per Isabelle e Simon perché finalmente erano riusciti ad ammettere i loro sentimenti e per colpa di Sebastian, e non solo, vengono divisi. Per fortuna Magnus riesce ad intervenire, anche se non riesce a risolvere tutto. Ed è questo finale che mi ha lasciata sconvolta perché ne immaginavo tanti ma non questo.
Devo dire che mi è anche dispiaciuto per Jonathan, lo chiamo così e non Sebastian, perché proprio alla fine tutti hanno capito quanto sarebbe stato diverso se non avesse avuto sangue di demone e non fosse stato educato da Valentine.
In questo libro si è anche parlato della vita di fratello Zaccaria, uno dei fratelli silenti, di cui si parla nelle origini e la sua storia mi ha molto intrigato. Magari tra un po’ potrei anche leggerle ;) 

martedì 30 agosto 2016

SADOWHUNTERS CITTÀ DELLE ANIME PERDUTE DI CASSANDRA CLARE

Ciao a tutti ho deciso di mettere le recensioni degli ultimi due libri di Shadowhunters divise, quindi oggi pubblico questa e forse domani se non dopo domani l'altra. Spero che le mie recensioni vi piacciano perché è stata molto dura scriverle :)

TITOLO: Città delle anime perdute
AUTORE: Cassandra Clare
EDITORE: Mondadori
Pagine: 564
Costo:  11€
Valutazione: 4,5/5
TRAMA: Lilith, madre di tutti i demoni, è stata distrutta. Ma quando gli Shadowhunters arrivano a liberare Jace, che lei teneva prigioniero, trovano soltanto sangue e vetri fracassati. E non è scomparso solo il ragazzo che Clary ama, ma anche quello che odia, suo fratello Sebastian, il figlio di Valentine. Un figlio determinato a riuscire dove il padre ha  fallito e pronto a tutto per annientare gli Shadowhunters. La potente magia del Conclave non riesce a localizzare né l'uno né l'altro, ma Jace non può stare lontano da Clary. Quando si ritrovano, però, Clary scopre che il ragazzo non è più la persona di cui si era innamorata: in punto di morte Lilith lo ha legato per sempre a Sebastian, rendendolo un fedele servitore del male. Purtroppo non è possibile uccidere uno senza distruggere anche l'altro. A chi spetterà il compito di preservare il futuro degli Shadowhunters, mentre Clary sprofonda in un'oscura furia che mira a scongiurare a ogni costo la morte di Jace? Amore. Peccato. Salvezza. Morte. Quale prezzo è troppo alto per l'amore? Di chi ci si può fidare, quando peccato e salvezza coincidono? Ma soprattutto: si possono reclamare le anime perdute?
COMMENTO: Allora dopo un 1 anno circa che avevo letto città degli angeli caduti mi sono decisa a leggere questo. Devo ammettere che ero molto titubante sul leggerlo però dovevo sapere come andava avanti la storia quindi ho finito la saga e ne sono felice.
Chiedo scusa a coloro che non hanno ancora letto questo libro perché questa recensione contiene molti spoiler.
In questo libro devo ammettere che mi sono innamorata un pochino di Sebastian/Jonathan, perché bisogna ammettere che ha un certo fascino ahahah
Quando Jace era scomparso dal tetto mi ero quasi a messa a piangere pensate poi quando hanno detto che faceva l’amicone con Sebastian, ci sono rimasta davvero male, non potevo crederci. Mi dispiaceva soprattutto per Isabelle perché ha sempre fatto la ragazza forte ma si capiva che in realtà ha sempre tenuto moltissimo alla sua famiglia e non sarebbe riuscita a perdere un’altra persona dopo che aveva già perso suo fratello Max.
Ho adorato Clary perché in questo libro ha mostrato tutta la sua forza e la sua capacità di essere una vera e propria shadowhunter. Ha avuto il coraggio di seguire Jace, anche se non era veramente lui ma solo una sua brutta copia legata a Sebastian, è riuscita ad andare contro a suo fratello e ha anche cercato di fregarlo.
Mi sono davvero commossa quando Jace riesce a riavere il controllo sulla sua volontà e cerca di convincere che la cosa giusta è consegnarsi così che possano uccidere lui e di conseguenza anche Sebastian, ma Clary lo ama troppo e sembra quasi lo tradisca pur di non farlo uccidere.
Per fortuna anche Alec, Isabelle, Simon e Magnus cercano un modo di salvare Jace ed è quindi grazie a loro che avranno un arma per dividere definitivamente Jace da Sebastian. Ad impugnarla però sarà Clary la quale deve avere moltissimo coraggio, perché non potendo arrivare a Sebastian dovrà colpire Jace. Dovrà guardarlo pensando che sia morto e poi dovrà aspettare dei giorni perché nessuno vuole permetterle di vederlo. Appena riesce a vederlo però le cose sono cambiate.

lunedì 29 agosto 2016

REBEL. DESERTO IN FIAMME DI ALWYN HAMILTON

Ciao a tutti sono tornata a casa, quindi posso pubblicare le recensioni dei tre libri che ho letto oltre a LE CESOIE DI BUSAN.
Oggi vi parlo di un libro che ho adorato e di cui non vedo l'ora esca il seguito.

TITOLO: Rebel. Deserto in fiamme
AUTORE: Alwyn Hamilton
EDITORE: Giunti
Pagine: 272
Costo: 14€
Valutazione: 5/5
TRAMA: Amani non ha mai avuto dubbi: è sempre stata sicura che prima o poi avrebbe trovato una via di fuga dal deserto spietato e selvaggio in cui è nata. Andarsene è sempre stato nei suoi piani. Quello che invece non si aspettava era di dover fuggire per salvarsi la vita, in compagnia di un ricercato per alto tradimento. Tiratrice infallibile, per guadagnare i soldi necessari a realizzare il suo sogno Amani partecipa a una gara di tiro travestendosi da uomo. Tra gli avversari, il più temibile è Jin, il misterioso e affascinante Serpente dell’Est. Troppo tardi Amani scoprirà che Jin è un personaggio chiave nella lotta senza quartiere tra il Sultano del Miraji e il figlio in esilio, il Principe Ribelle. Ormai nota come il Bandito dagli Occhi Blu, Amani dovrà scappare con Jin attraverso un deserto durissimo e meraviglioso, popolato di personaggi e creature stupefacenti: i bellissimi e pericolosi Buraqi, fatti di sabbia e vento ma destinati a trasformarsi in magnifici destrieri per chi abbia l’ardire di domarli; i Djinni, capaci di evocare straordinarie illusioni; e ancora, indomite donne guerriere dalla pelle color oro e spietati skinwalker che divorano gli umani per assumerne le sembianze... Quando Amani e Jin si troveranno di fronte alle rovine di una città annientata da un fuoco di calore innaturale capiranno che la posta in gioco è più alta del loro destino. E il Bandito dagli Occhi Blu dovrà decidere se fidarsi del Serpente dell’Est e unirsi alla rivoluzione del Principe Ribelle… 
Personaggi sfrontati e affascinanti, un racconto rapido, coinvolgente, un’ambientazione esotica e molto cinematografica: Rebel ha fatto innamorare numerosi editori internazionali che se ne sono contesi i diritti in aste molto accese. 
COMMENTI: Era da un po’ che avevo questo libro ma non avevo mai avuto voglia di leggerlo perché mi ispirava, per questo lo avevo comprato, ma fino ad un  certo punto. Finalmente mi sono decisa a leggerlo e ne sono molto felice perché è un libro stupendo.
All’inizio ho fatto fatica a capire perché c’erano moltissimi dettagli e informazioni che erano davvero incomprensibili. Andando avanti le cose iniziano ad avere un senso e le domande ricevono delle risposte.
Il modo di scrivere della Hamilton è davvero fantastico e molto scorrevole, mi sono veramente innamorata del mondo che ha creato.
Ho veramente amato il mondo “magico” creato perché mentre leggevo speravo di essere come loro, una Demdji, quindi figlia di una mortale e di un immortale, un Djinni.
Mi piacerebbe anche avere un Buraqi, un cavallo molto particolare :) 
Ho amato sia Amani sia Jin, i due protagonisti.
Amani è rimasta orfana dopo che la madre ha ucciso il padre e quindi è stata impiccata per omicidio. Viene affidata agli zii i quali la maltrattano. Fin da quando era piccola cerca di scappare da Dustwalk, per farlo decide di partecipare a una gara di tiro, dove conosce Jin.
Jin è un fuorilegge ricercato dai soldati, viene salvato da Amani e per questo poi lui salva lei.
Partono per un lungo viaggio che li porterà ad incontrare il principe ribelle, colui che si ribella al sultano, suo padre, per cercare di re dire un posto migliore il Miraji.
Ho adorato gli alti e bassi tra Amani e Jin.
Mi sono innamorata del deserto e dei luoghi fantastici descritti con molta accuratezza. 
Devo dire che non ho trovato un lato negativo.
Se non lo avete ancora letto ve lo consiglio, soprattutto perché, se non sbaglio, a novembre dovrebbe uscire il seguito.

venerdì 26 agosto 2016

LE CESOIE DI BUSAN DI KAREN WAVES

Ciao a tutti come state?
Non sono ancora tornata a casa ma sono riuscita a collegarmi alla wi-fi e quindi posso pubblicare questa fantastica recensione.
TITOLO: Le cesoie di Busan
AUTORE: Karen Waves
EDITORE: CreateSpace Independent Publishing Platform
Pagine: 192
Costo: 10€
Valutazione: 3,5/5
TRAMA: Quando Valentina conosce Won-ho capisce subito tre cose: la prima, che è la persona più antipatica che abbia incontrato in Corea; la seconda, che le sue labbra bellissime non possono cambiare questo fatto; e la terza, che se le chiederà di uscire gli dirà sicuramente di no. 
Dopotutto, non hanno niente in comune: solo un pessimo carattere, un umorismo tagliente, la profonda insofferenza per tutto ciò che non si possa fare in tuta e la passione che li consuma ogni volta che si incontrano. 
Ma Won-ho è tanto abile nel convincere Valentina quanto lo è a potare gli alberi di Busan e così, tra picnic al chiaro di lampione e caldi pomeriggi nei frutteti, la loro relazione cresce e l’attrazione si fa sempre più intensa. 
Anche se la coinquilina di Valentina insiste che si stanno innamorando e che sono fatti l’uno per l’altra, la famiglia di Won-ho si oppone e Valentina si trova di fronte a una scelta difficile. La storia d’amore con Won-ho sopravviverà, o lei e il suo appassionato potatore hanno i baci contati?
COMMENTO: Metto le mani avanti dicendo subito che essendo una storia d’amore molto erotica non è il mio genere, però dico anche che l’ho amato e che spero di leggere presto il seguito perché voglio sapere come finisce.
Devo dire che mi sono innamorata di Valentina e Won-ho.
Valentina ha un carateraccio esattamente come me, ha una una corazza molto forte ma in realtà è molto dolce e piena di paure che però non vuole esternare; Won-ho è molto dolce ma riesce comunque a tener testa a Valentina, si fa sottomettere ma fino ad un certo punto perché comunque anche lui è molto cocciuto e spesso non riesce a superare completamente la corazza di Valentina.
Devo ammettere che il modo in cui si incontrano è davvero stupendo, ho adorato anche la persistenza di Won-ho per convincere Valentina ad uscire assieme.
Devo dire che avrei preferito una storia leggermente più lunga con qualche dettaglio in più, soprattutto sulle famiglie dei due. 
Non mi ha neanche fatto impazzire il fatto che già al secondo/terzo appuntamento siano andati a letto. Mi è dispiaciuto soprattutto perché tra loro parlano davvero poco.
Mi è piaciuto però il fatto che sia stato ambientato in Corea perché anche se non l’ho mai vista mi è sempre piaciuto come luogo.
E anche se ho fatto molte critiche devo dire che mi è piaciuto davvero tanto, infatti non sono riuscita a staccarmi dalle pagine. 
Un libro davvero scorrevole e scritto davvero bene.